Maria Brissonskaya – Ballerina

Cigno

Danzando sulle emozioni…

Nata a Parigi inizia a studiare danza alla scuola di Musica di Parigi con André René Bertin. Viene presa alla scuola di danza dell’Opera di Parigi con le insegnanti Nina Vyroubova e Yvette Chauviré. A 17 anni è ammessa a far parte del Corpo di Ballo, poi si trasferisce due anni al Festival Ballet di Londra, in seguito rientra all’Opera di Parigi per tre anni. A 25 anni riparte per Londra, dove lavora al Covent Garden con la grande Sulamith Messerer, insegnante del Teatro Bolchoi di Mosca.

Fa una audizione con Michael Tietz, manager di numerosi spettacoli di danza in Germania, per una tournée con le star dell’Opera di Parigi, in seguito Tiez diviene suo impresario e compagno di vita. In circa 18 anni di tournée in Germania Maria danza con i nomi più celebri del Balletto internazionale, fra cui: Rudolf NureyevSylvie Guillem, Sacha Bogatyriew, oltre ad artisti provenienti dai migliori corpi di ballo russi di S. Pietroburgo, Mosca e Kiew. Maria Brissonskaja nella sua carriera ha portato i capolavori del balletto classico in tutta Europa.

Ruoli principali: Il lago dei cigni (Odette/ Odile), La bella addormentata nel bosco, Don Chisciotte, Giselle, lo Schiaccianoci, … I ruoli che l’hanno resa famosa sono: La morte del cigno nella versione Pavlova, e l’Adagietto con la coreografia di Oscar Arais.

Ha partecipato a numerose trasmissioni televisive tedesche con Thomas Gottchalk (Wetten Dass), con Phil Collins, Keith Ritchard, Hannelore Kohl…, ha inoltre danzato con la star Thomas Gottchalk. Ha creato una coreografia per il Tour de France a Berlino.

Nel 1991 è partner ufficiale di Rudolf Nureyev nell’ultima tournèe del grande ballerino russo in Inghilterra, Svezia e Norvegia. Un articolo del Daily Mail di Londra, del 3 aprile 1991, la paragona alla “nuova Pavlova”.

Nel 1996 ha una figlia con Michael Tietz, alcuni anni dopo lascia Berlino per trasferirsi a Ginevra. Studia teatro con l’attore Alain Carré e partecipa a numerosi spettacoli: Georges Sand, Farces médiévales, Ubu Roi ,Tardieu Goldoni. Registra un disco con Alain Carré: Les petites vieilles de Beaudelaire e poi Rue de Seine de Jacques Prévert.

Ha partecipato a Vienna, il 28 maggio 2010, all’evento Lange Nacth der Kirchen, con lo spettacolo “Hommage an Marguerite Yourcenar”, progettato da Maria Francesca Gallifante, interpretando vari testi della Yourcenar tra cui: Les Trente-trois Noms de Dieu”, con lei sulla scena l’attrice italiana Anna Montinari.

L’ultimo spettacolo Sarah & Salvador, di danza e teatro, con Alain Carré, che narra l’incontro in realtà mai avvenuto, fra l’estroso pittore Salvador Dali et la “divina” Sarah Bernhardt, ha avuto un grande successo nella tournèe in Svizzera nell’autunno del 2011.

Attualmente sta preparando una coreografia sulla musica del Maestro Lorenzo Pescini, Il richiamo di Afrodite, che fa parte del nuovo album: «Sulla strada di Venere», uscito il 7 maggio scorso. Il balletto Il richiamo di Afrodite nasce dall’idea di Maria Francesca Gallifante, di creare una danza associata al quadro di Botticelli La nascita di Venere e al poema di Marguerite Yourcenar Le retour d’Aphrodite (Parigi, 1922), dedicato al celebre quadro. Il progetto si è potuto realizzare grazie alla collaborazione artistica fra Maria ed il Maestro Pescini (vieni a conoscere il progetto artistico: www.pescini.com/venere.html).

Maria ama partecipare a spettacoli in cui tutte le arti sono rappresentate: musica, pittura, scultura, video, opera oppure arte drammatica. Tutto questo con il fine di arricchire le possibilità di espressione artistica della danza e di entrare in contatto con un vasto pubblico, indipendentemente da età e categorie.

Ecco il suo sito personale: http://maria-brissonskaya.com/

 -.-.-

-.-.-

Vieni a scoprire la musica di Lorenzo Pescini su:

 Studio musicale virtuale di Lorenzo:
www.pescini.com
Canale personale di Lorenzo su Youtube:
www.youtube.com/lpescini
Pagina ufficiale di Lorenzo su Facebook:
www.facebook.com/pescinicomposer