Poesia ispirata dalla musica

together
  
  
SULLE NOTE DI UN PIANOFORTE
 
Tiepide pieghe d’amore
sottile emozione dà calore
gentili brividi
di carezze accennate
su baci vividi
Sguardi lasciati
sul davanzale
dei sentimenti
ad ascoltare
dolci note
di un pianoforte
solitario
Mi appoggio sul tuo cuore
attraverso l’anima
e ascolto un sentimento
che non muore 
 _
Poesia di Roberta Calce ispirata al brano “Dietro la luna”
http://www.facebook.com/home.php#!/roberta.calce
 _
Per conoscere Roberta Calce:
http://www.pescini.com/cms/robertacalce.html
 
_
Per ascoltare il brano “Dietro la luna”:
http://www.myspace.com/lorenzopescini/music/songs/dietro-la-luna-behind-the-moon-29341142
_
  
 
 NELL’INDIFFERENZA
 
Mentre il pianoforte suona le sue ultime malinconiche note…
sugli scogli appuntiti del dolore si infrange, come agitata onda del mare, la mia
Anima spaurita!
 
Vorrei guardarti negli occhi…per poter vedere quanto sono sinceri, ma tu…non
ci sei…troppo lontano sei…ed allora ‘dentro’ ho un vuoto, un freddo sgomento!
 
La solitudine è un peso stasera…
fuori…c’è pioggia, tempesta, c’è l’impetuoso vento, che smuove fogli e ricordi!
 
Stringo forte le mie stesse mani, piango…in silenzio; in punta di piedi, sugli
scogli del dolore, si infrange, si schianta, ferendosi a morte, la mia
tormentata, amara, anima!
 
Il vento impetuoso disperde dal ramo le ultime foglie rimaste…
osservo il cielo sempre più oscuro, privo di luce, privo di stelle…mentre il mio
amore puro
nell’indifferenza scompare
con appena un ultimo brivido sulla pelle!!
 _
Poesia di Antonella Palermo ispirata al brano “Rumore di Fondo”
 _ 
Questo è il profilo di Antonella Palermo su Facebook:
http://www.facebook.com/home.php#!/profile.php?id=1616955336
 _
 Per ascoltare e “vedere” Rumore di fondo:
_
 
 
 
 
 
I COLORI DELLA VITA
 
Con il mio respiro coloro la vita,
nonostante da una densa nube,
coli una coltre di cenere fusa,
che invano tenta di seppellire l’arcobaleno,
dipingo con i miei pennelli di luce
il mio mondo.
Soffio forte…
rendendo l’aria a brandelli,
frammenti di schegge colorate,
sfrecciano davanti agli occhi stanchi,
forgiando un quieto sogno,
dove adagio i pensieri,
finalmente per riposare.
Sventolo al vento i miei ricci ribelli,
per spolverare l’anima violata,
mi aggancio con una scia azzurra,
alle note della tua opera,
che per un istante…
mi allontana dalle buie valli,
accompagnandomi in quel creato,
dalle innumerevoli sfumature,
che colorano questa splendida vita.
Poesia di Angelica Piras ispirata al brano “I colori della vita”
 _
 
Per conoscere Angelica Piras:
www.pescini.com/cms/angelicapiras.html
 _
Per ascoltare il brano “I colori della vita”:
 
 http://www.myspace.com/lorenzopescini/music/songs/i-colori-della-vita-the-colours-of-life-37751551
 
 
DIETRO LA LUNA
 
Dietro la luna
 
dietro l’opporsi viso in spanne
a scaglie annuvolate d’oriente
 
dietro il vigere scacchi d’oltremare
nel nero cupo e profondissimo buio a tempo
dettato di sembianze sempiterne
 
dietro il crollare ad arco del cielo,
vanificante limpidi intenti il ruotare
il viso nascosto della luna
 
sorridente in madreperle a poesie
musicato ad altissime risonanze
 
tace
 
imbarcando serenità insondabili
e custodendo rose (o spine)
 
sfrondate a segreti
Poesia di Margherita Bassi ispirata al brano “Dietro la luna”
_
 
 Per conoscere Margherita Bassi
www.pescini.com/cms/margheritabassi.html
_ 
Per ascoltare il brano “Dietro la luna”
http://www.myspace.com/lorenzopescini/music/songs/dietro-la-luna-behind-the-moon-29341142
_
 
 
 
 
 
 
 
MUSICA
  
Il genio sprigionò dal suono il sublime,
operando sui confini tra reale e immaginario.
E nacque la Musica.
Magnifica discese da quel luogo
in cui gli occhi si aprirono alla luce.
Due muse,come madri,
la guidarono per mano finchè crebbe,
penetrando le corde dell’anima.
Donata come sposa ad ogni cuore,
ne conquistò l’intima natura
e ne divenne il battito di vita,
per un tempo dove il tempo non esiste,
in uno spazio dove limite è infinito.
Poesia di Liliana Arena ispirata al brano “Il risveglio della foresta”
_
Per conoscere Liliana Arena:
www.pescini.com/cms/lilianaarena.html
 
 
_
Per ascoltare e “vedere” il brano “Il risveglio della foresta”
 
 
 
_
DIETRO LA LUNA
 

Immagini strane
accende la luna stasera
dietro lo sguardo allungato
che insegue colorati nastri
annodati e nascosti
dalle opache trasparenze
di una cangiante luce riflessa.
 
Macchie di sogni grigioperla
oniriche evasioni animano la mente
come fiaccole d’illusioni ingiallite
di riti magici
e di mistiche credenze.
 
Tonda luce
come cumulo di piume
Selene guida il suo candido cocchio.
Ogni sogno in cenere riduce,
ma di lì a poco le sue ali abbassa
per riprendere, piu alta, il suo volo.
 
Si eclissa, si nasconde,
cresce e cala.
Mi turba
il gelo d’ogni visione che si spegne
purché non si brucino le ali ai sogni
e all’illusione
che dietro la fredda pallida luna
seguita ad ardere.
 _
Poesia di Franca Marcheselli ispirata al brano “Dietro la luna”
 _
Questo il profilo di Franca Marcheselli su Facebook:
http://www.facebook.com/franca.marcheselli
 
Per ascoltare e “vedere” il brano “Dietro la luna”:
 
 
 
_
 
NON VOGLIO RICORDARE PIU’ NULLA
 
Rovistare nei ricordi,
sorvegliati da una bolla celeste che gli trattiene,
è violenza per il mio corpo,
sento una mano oscura
violare il mio cuore.
Con le sue unghie affilate,
scava crateri di immagini sbiadite
a causa di ragioni obbligate,
seppellite dalla nostalgia
dei miei sospiri irrefrenabili.
Tutto questo scavare,
sprigiona il profumo della sua pelle sulla mia,
scarcero per un piccolo palpito l’irrazionalità,
che muta non sa stare troppo a lungo,
mi ritrovo a sorridere, a sognare, a pensare,ma è solo un istante,
vengo investita da una pioggia
di schegge armate di bossoli di insania verità
e mi trovo costretta, mio malgrado…
ad odiarla…
ad ucciderla con il mio dolore represso…
a scacciarla distante dal mio sentire…
perché non posso,
perché non voglio,
ricordare più nulla.
 _
Poesia di Angelica Piras ispirata al brano “For T”
 _
Per conoscere Angelica Piras:
www.pescini.com/cms/angelicapiras.html
 _
Per ascoltare il brano “For T”: 
 http://www.myspace.com/lorenzopescini/music/songs/for-t-29343677
 __
AVREI VOLUTO
 
Ora comprendo,
quel vortice presente
nei miei enigmatici disegni,
che ingoia e squarcia il mio respiro.
Ora vago al suo interno
e trovo conforto nelle sfere azzurre,
che accarezzano il mio viso indebolito,
che asciugano le mie lacrime fiacche.
Avrei voluto…
non vedere mai,
i tuoi occhi da cerbiatta spaurita,
avvolgersi in una veste nera,
avrei voluto…
sanare il tuo disperato bisogno di risposte certe,
avrei voluto…
soffrire le pene più atroci,
in cambio della salvezza della tua essenza innocente,
avrei voluto…
invece.. con l’impotenza tra le mani,
non ho potuto proteggerti dal dolore di questa vita.
Amore mio,
mia gemma colorata,
ti prometto che brillerà ancora l’arcobaleno,
e realizzeremo una stradina multicolore,
dove insieme cammineremo prese per mano,
senza più paure…
ci lasceremo guidare dalla luce celeste,
che lentamente medicherà le piaghe aperte.
Sarò pronta,
te lo prometto,
agiterò i miei sonagli vitali,
bacerò le tue gote,
asciugherò le tue gocce di cristallo
e il mio sorriso ti darà la forza,
di guardare oltre quel vorticoso precipizio,
che per il momento,
raccoglie solo la nostra disperazione,
tutti insieme freneremo quel vortice impazzito,
ed io…
fautrice della tua venuta al mondo,
scaglierò verso l’oscuro,
lo scettro della fede e della speranza,
perché vivo per te e di te.
 _
Poesia di Angelica Piras ispirata al brano “Piccolo fiore”
 
Per conoscere Angelica Piras:
www.pescini.com/cms/angelicapiras.html
 _
Per ascoltare il brano “Piccolo fiore”:
http://www.myspace.com/lorenzopescini/music/songs/piccolo-fiore-little-flower-29343841
 DIETRO LA LUNA
 
Danzano, soavi note lungo l’immaginario cordone d’argento fino a sfiorare la luna
 
Braccia avvolgenti s’innalzano quasi a voler afferrare un pezzo di cuore, che pulsa armonioso nell’infinito tra girandole di auree bianche e irridescenti vibrazioni sottili
 
Lo sguardo si perde tra esplosioni di luci e colori cromati
 
I miei sensi cavalcano e danzano ,anch’essi, nel vortice di quest’onda cosmica
 
e nel suono di questa dolce melodia m’ abbandono a questo amplesso
 
Libera è la mia anima già vagabonda
_
 
Poesia di Pina Izzo ispirata al brano “Dietro la luna”
_
 
Questo il profilo di Pina Izzo su Facebook  
http://www.facebook.com/profile.php?id=100000141660814&ref=ts
_
 
 

 A LORENZO

 
 
 
Sei come danza implacabile
riflessa su palpebre incantate
…corteggi labbra assetate
e ti sento sulla pelle
a ogni rintocco di nota.
Cancelli
lerci sacchi di pesanti pensieri
scivoli sulla neve del cuore
ed entri
come droga azzurra
a scompigliare l’anima vagabonda
sciogliendo il gelo del mondo.
Ubriachi
la muta tristezza
nascosta sotto un arcano sorriso,
voglio lasciarmi abbracciare
e sprofondare
nell’abisso stregato
della tua incantevole
poesia musicale
e morire respirando.
_
 
 
Poesia di Angelica Piras ispirata all’album “Dietro la luna”
 _
Per conoscere Angelica Piras:
www.pescini.com/cms/angelicapiras.html
_
Per ascoltare il medley dell’album Dietro la luna:
http://www.myspace.com/lorenzopescini/music/songs/medley-cd-dietro-la-luna-59478578
 
_

Tutte le immagini sono elaborazioni grafiche realizzate da Elisabetta Talone (www.pescini.com/cms/elisabettatalone.html)

Per ritornare nello studio musicale virtuale di Lorenzo: www.pescini.com

One thought on “Poesia ispirata dalla musica

Comments are closed.