In coda

43376_pioggia-in-tangenziale

 

IN CODA

 

Riparto.

Lentamente mi incuneo

in questo denso flusso

groviglio di anime

muovendomi

staticamente

fissando il vuoto

dentro.

 

Gocce sul parabrezza

frantumano l’esterno

bagnato

rigandolo di

ricordi estranei

pensieri balordi

luci riflesse.

 

Un improvviso entusiasmo

inutilmente brucia

in un attimo

sfuggendo.

 

Il semaforo scatta

di nuovo rosso.

 

Freno. Mi fermo.

 

Poesia di

Lorenzo Pescini

(26 marzo 2008)

-.-.-

A questa poesia, Lorenzo suggerisce questo video:

Per tornare nello studio musicale virtuale di Lorenzo: www.pescini.com

 

realismo, giovanni allevi, ludovico einaudi, giuseppe ungaretti, eugenio montale, crisi esistenziale, smog, logorio della vita moderna, stress, autovettura, traffico.